16 Nov 2022

News

Luci, motore e azione: effettua un check up del tuo veicolo

.

Siamo immersi in un mondo frenetico, in cui tutti sono sempre di corsa. Tuttavia, ogni tanto è bene prendersi una pausa per prendersi cura di sé: un momento di relax, una piccola vacanza, anche solo un giorno di ferie lontano dal lavoro e subito ci si sente meglio. Lo stesso vale anche per la tua auto, fedele compagna di avventure che ti porta ovunque lo desideri, perché anche lei, di tanto in tanto, ha bisogno di essere coccolata e rimessa a nuovo. Ma quand’è l’ultima volta che ti sei ricordato di lei? Non ci deludere, non rispondere che dobbiamo tornare indietro di anni o all’ultimo guasto. La parola d’ordine è prevenire, e potrai farlo solo con un approfondito check up del veicolo!

Iniziamo dai liquidi dell’auto

Non puoi che partire da qui. Si va a controllare l’olio motore, i liquidi di raffreddamento, dei freni, del servosterzo e anche il livello del liquido dei tergicristalli – fondamentale per vedere in “alta definizione” ciò che ti accade di fronte. Ma come puoi capire se siano giusti o meno? Non c’è bisogno di chissà quali calcoli scientifici, ti basterà verificare quale sia il livello indicato nelle vaschette. Per viaggiare in sicurezza, mantienilo di poco inferiore rispetto ai valori massimi.

Il test di luci e fari

È notte, è buio pesto, magari piove e stai camminando verso l’auto per tornare a casa. Esistono condizioni peggiori per guidare? Certo: ricordarsi di avere quella lampadina bruciata che hai evitato di cambiare per così tanto tempo. Mai rinviare il test di luci e fari, che devono essere perfettamente funzionanti per indicarti la via e farti vedere con chiarezza ogni ostacolo che potresti incontrare: è un’operazione essenziale per la tua sicurezza e per quella degli altri automobilisti, per i quali potresti essere un pericolo. In questo senso, visto che siamo in tema, non dimenticare il fatto che il Codice della Strada prevede l’obbligo di accendere gli anabbaglianti non solo dopo il tramonto, ma anche in pieno giorno sulle strade extra urbane e in autostrada. Allo stesso tempo, non puoi scordarti di tutte le altre luci: non vorrai che un automobilista dietro di te non si accorga che stai frenando! Ti serve un riassunto di quelle da controllare?

  • luci di posizione
  • luci abbaglianti
  • luci della targa
  • luci di arresto
  • indicatori di direzione
  • luci di emergenza
  • luci di retromarcia
  • luci posteriori antinebbia.

Tante cose, vero? Beh, puoi certamente eseguire il test di luci e fari da solo, ma affidarti al centro specializzato BestDrive più vicino a te, dove troverai un servizio professionale e preciso, è la soluzione migliore.

Cosa deve comprendere un buon check up del veicolo

Scopri con noi se sei un proprietario di auto da 10+ oppure meriti solo la sufficienza! Gli pneumatici sono gonfiati alla giusta pressione e hanno un battistrada con un’altezza di almeno 1,6 mm? Nel caso in cui la tua auto ne fosse dotata, ricorda che c’è anche la quinta gomma, forse la più importante, pronta a salvarti dai guai: quella di scorta. Anche se è nascosta, non deve rimanere al di fuori dei tuoi pensieri, perché potresti pentirtene. Attenzione poi all’impianto frenante, il cui controllo richiede l’intervento di un meccanico esperto e competente. Dovrà verificare l’usura delle pastiglie e dei dischi dei freni, che vanno sostituiti nel momento in cui non garantiscono più frenate ottimali. Infine la batteria, gioia e dolore di ogni autista. L’incubo di tutti è che l’auto, al mattino, non parta o, peggio ancora, che non riparta quando si è lontani anni luce da casa. Gioca d’anticipo, facendone controllare la tensione di carica rimanente ed eventualmente sostituendola prima che ti lasci a piedi.

La revisione dell’auto: ogni quanto farla

Torniamo alla domanda di partenza, ma questa volta il soggetto è un altro: la revisione periodica dell’auto. Quando l’hai effettuata l’ultima volta? Se nel caso del check up del veicolo la frequenza è importante per la tua sicurezza e per evitare di incappare in problemi più gravi, qui la periodicità è stabilita per legge. Va infatti eseguita, su tutti gli autoveicoli adibiti al trasporto di massa non superiore ai 3.500 kg (inclusi motoveicoli e ciclomotori):

Puoi controllare tu stesso se sei in regola verificando quanto scritto sull’attestato autoadesivo di revisione, che viene applicato nella parte posteriore del libretto: qui troverai indicata la data di scadenza. In alternativa, puoi dare un’occhiata sul Portale dell’Automobilista inserendo il tipo di veicolo e il numero di targa.

I controlli durante la revisione

Ora che hai capito le tempistiche, vediamo quali sono i controlli durante la revisione auto. Si va a verificare:

  • i gas di scarico
  • l’efficienza dell’impianto frenante
  • i limiti rumore
  • le luci e i fari
  • il livello di usura delle parti meccaniche attraverso il sollevamento della vettura
  • i vetri, gli specchietti e i lavavetri
  • la sicurezza dei dispositivi quali clacson, cinture di sicurezza anteriori e posteriori.

Affidati ai professionisti del settore: vieni da BestDrive e riparti in sicurezza!

 

Categorie

Condividi questo articolo