15 Nov 2022

News

Carrozzeria auto: come comportarsi in caso di grandine

.

Ci sono poche cose che sorprendono quanto una grandinata, quando sei in strada e non aspetti altro che da quel cielo scuro inizi a cadere una pioggia pronta a sporcare l’auto appena lavata. Però, le gocce sembrano essere più rumorose del normale, finché non realizzi che quello che sta colpendo il tettuccio non è acqua, ma ghiaccio. E quando dal cielo piovono chicchi grossi come palline da golf, la carrozzeria dell’auto è nei guai.

Carrozzeria segnata? Non disperare

L’abbiamo notato tutti: ultimamente i fenomeni metereologici – purtroppo – sono sempre più violenti e a farne le spese è la nostra auto. Se non hai il garage o se usi il tuo mezzo per andare al lavoro, queste “tempeste” sono un vero e proprio incubo. Grandine di medio-grosse dimensioni può segnare la carrozzeria dell’auto in un modo che parrebbe irrimediabile, ma vogliamo tranquillizzarti: gli specialisti riescono a far tornare la tua vettura come nuova. Non ci credi? I carrozzieri sono in grado di sfruttare “l’effetto memoria” della carrozzeria per mettere a posto quelle porzioni che hanno ceduto sotto i colpi. E, in men che non si dica, la tua auto tornerà più bella di prima.

La verniciatura dopo la grandine

Se vuoi un lavoro a regola d’arte, una volta tolti i bolli puoi ricorrere alla verniciatura. È un’operazione che ti consigliamo, dato che risolvere l’ammaccatura potrebbe non bastare: le forti precipitazioni potrebbero aver lesionato lo strato di vernice e un’ammaccatura raddrizzata, ma non verniciata, potrebbe evidenziare le imperfezioni. Per garantirti un effetto duraturo nel tempo, quindi, richiedi la verniciatura dopo la grandine. Nessuno vuole un’auto segnata, no?

Cosa fare in caso di grandine?

La domanda che spesso ci si fa è: dovrò mettere mano al portafoglio e sborsare l’intervento di tasca mia? In questo caso le risposte sono due:

  • se si ha un’assicurazione che copre i danni atmosferici, basterà contattare la compagnia mandando delle foto dello stato della vettura. A quel punto l’assicurazione invierà un perito a verificare i danni, stimandone i costi per la riparazione
  • se la tua polizza non copre le grandinate, invece, dovrai dar fondo alle tue finanze per far tornare l’auto nella sua forma migliore.   

Perché riparare la carrozzeria

Ma è così importante riparare la carrozzeria dalla grandine? Oppure, soprattutto nel caso in cui ti sia accorto che sei sprovvisto di polizza assicurativa, puoi evitare di rimuovere le ammaccature e risparmiare qualche soldino? In realtà, non ti conviene valutare il danno solo dal punto di vista estetico. Molto spesso, la non riparazione può comportare problemi gravi:

  • si rischia l’ossidazione o la corrosione della lamiera, e ciò porta con sé la comparsa della tanto temuta ruggine
  • riparare la carrozzeria dalla grandine significa anche proteggere l’auto stessa, che altrimenti potrebbe subire una svalutazione sul mercato.

Non solo carrozzeria: il vetro rotto

Spesso anche i cristalli vengono danneggiati dalla grandine e in tal caso non hai scampo: non potrai temporeggiare prima di rimuovere il danno. Per legge, infatti, non si può circolare con il vetro rotto o scheggiato: a disporlo è l’articolo 79 comma 1 e 4 del Codice della Strada, che sancisce che il conducente debba sempre guidare mezzi in condizioni di massima efficienza per garantire la propria e altrui sicurezza. Il parabrezza non deve quindi presentare incrinature o lesioni che limitino la visibilità. Attenzione alle sanzioni in cui rischi di incorrere:

  • multa di 71,00 euro fuori dall’autostrada
  • la sanzione arriva a 106,00 euro, a cui si aggiungono due punti sulla patente, in autostrada.

Il costo dell’intervento può essere parzialmente a carico dell’assicurazione – è solitamente prevista una franchigia – se hai sottoscritto una polizza cristalli contro la grandine.

Vetro rotto e auto moderne: cosa fare con la telecamera sul parabrezza?

Gli Advanced Driver Assistance Systems, ovvero i sistemi avanzati di assistenza alla guida, sono molto utili e per questo sono sempre più presenti nelle auto moderne. C’è però un problema: sono estremamente delicati. Cosa c’entra tutto ciò con i danni dovuti al maltempo? Se hai la telecamera sul parabrezza con il vetro rotto dovrai assicurarti di ricalibrare l’allineamento dei sensori. Un minimo errore potrebbe alterare la funzionalità dei sistemi di assistenza e ciò significa che, nel momento in cui ne avrai bisogno, dovrai farne a meno o, peggio ancora, ti daranno indicazioni errate.

La ricalibrazione delle telecamere sul parabrezza

Ma come funziona il processo? Viene effettuato presso officine autorizzate, con procedure differenti a seconda del costruttore della vettura. Solitamente si utilizza un’attrezzatura composta da un bersaglio da far leggere alla telecamera dopo aver messo l’auto in un “ambiente” adatto. La ricalibrazione delle telecamere sul parabrezza viene eseguita con l’auto parcheggiata in un’area spaziosa, ben illuminata e con il pavimento rigorosamente in piano, connettendo lo strumento di diagnosi alla porta OBD.

Noi non possiamo che consigliarti di andare sul sicuro: affidati a BestDrive! I nostri centri specializzati offrono un servizio di riparazione dei danni da grandine e successiva verniciatura anche per macchine moderne, fornite di tutti i sistemi avanzati di assistenza alla guida.

Categorie

Condividi questo articolo